LA VERITA’ NON ESISTE

Immagine

Venerdì scorso a Bruxelles, nel corso di una importante riunione della EIB, in Italia BEI (Banca Europea di Investimento) sono state gettate le basi per la gestione del fallimento pilotato delle banche italiane, dato che è stato preso atto che “non esiste nessuna possibilità che possano ormai venir salvate a meno di non essere vendute a banche straniere” scelta che questo governo sta facendo.
Le grandi banche italiane verranno vendute tutte entro qualche mese ai colossi finanziari tedeschi.
Come ha ben spiegato Rino Formica, importante uomo politico della Prima Repubblica, che conosce dall’interno i meccanismi “stanno organizzando una gigantesca rapina dell’intero sistema bancario italiano; e quando si organizza una grande rapina, è chiaro, non lo vengono certo a dire prima”.
Perchè non ce lo hanno detto che cosa ha deciso la BEI per l’Italia?
Perchè non ci hanno spiegato che Enrico Letta a nome della Repubblica Italiana ha firmato a Bruxelles un accordo fortemente penalizzante con clausole capestro che, inevitabilmente, porteranno la svendita dell’intero sistema bancario ai tedeschi in tempi celerissimi?
Perchè la Politica si è sottomessa alla Finanza dopo aver accettato l’abolizione del senso e della verità.
Quindi, dire la Verità, in Italia, non ha Valore e non ha alcun Senso.
Non stanno fornendo i dati reali sulla tragedia economica italiana.
Non stanno dicendo come stanno le cose.
Non stanno presentando la realtà per ciò che essa è.
La Confindustria, la CGIL, la CISL, la UIL non dicono la verità: loro i dati veri li hanno. Si sono trasformati in complici di una grande rapina ai danni dell’intera collettività.
Saccomanni, oggi, 2 luglio 2013, ha dichiarato a un convegno di Confindustria “vedo la luce alla fine della crisi, già al quarto trimestre di quest’anno invertiremo la tendenza, ci sono i primi segnali positivi”.
La frase è identica a quella detta da Mario Monti nell’aprile del 2012 “vedo la luce in fondo al tunnel, i conti sono a posto, il peggio è alle nostre spalle; già al quarto trimestre di quest’anno invertiremo la tendenza, ci sono i primi segnali positivi come risultato del mio decreto salva-Italia”.
La frase è identica a quella detta dal Ministro dell’Economia Giulio Tremonti nel giugno del 2011 “per fortuna abbiamo messo i conti in sicurezza e il peggio è alle nostre spalle; già al quarto trimestre di quest’anno invertiremo la tendenza, ci sono ampi segnali positivi che la ripresa è iniziata”. Lui ci aveva anche aggiunto: “E nel 2012 l’Italia crescerà di almeno un + 3,5% di pil”. Risultato reale: -3%.

Come è possibile che delle persone, peraltro colte, parlino nello stesso identico modo, usino le stesse identiche parole, che contengono la stessa identica bugia?
Ancora più agghiacciante la seguente domanda: come è possibile che nessuno ricordi questa frase, dato che è sempre la stessa e il senno di poi ha fornito la prova scientifica che si trattava di un FALSO?

Nessun giornalista ricorda (quando li intervistano) queste loro frasi, chiedendo ragguagli in merito. Interrogati, si stupirebbero. Per loro la Verità non esiste.

Compito della cittadinanza oggi consiste nel quotidiano lavoro di restituzione del Valore alla Verità. Quando mi chiedono: “Ma che cosa fa il M5s? Che cosa sta facendo?”, rispondo sempre con la stessa frase: “Penso che stia disperatamente e realisticamente lottando per restituire un Senso alla vita politica e fare in modo che la Verità non sia più un optional bensì uno standard. Noi siamo un paese medioevale regredito: pretendere di sapere la verità e diffonderla è già di per sè un evento rivoluzionario”.

http://sergiodicorimodiglianji.blogspot.it/2013/07/restituire-il-valore-alla-verita-e-il.html#comment-form

 

Annunci